Vicino
Consigli

Rollaggio Sigarette: Come Migliorarlo

Rollaggio Sigarette: Come Migliorarlo

Rollaggio sigarette perfetto? Facile da ottenere con un po’ di pazienza e qualche piccolo consiglio

Per un rollaggio sigarette ottimale occorre seguire poche e semplici regole. Innanzitutto dobbiamo ricordarci di realizzare sigarette “morbide”, in modo che l’aspirazione non risulti pesante e faticosa, bensì leggera e gradevole.

Il prodotto più venduto del mese su Amazon
Risparmi 2,00 EURPiù Venduto # 1
Borsello porta tabacco, cartine, filtri e accendino - Astuccio portatabacco di stoffa Maki
Borsello porta tabacco, cartine, filtri e accendino - Astuccio portatabacco di stoffa Maki
Leggero e facile da portare con sé in tasca, in borsa o nello zaino; È il regalo perfetto per gli amici che preferiscono le sigarette fai-da-te
15,99 EUR Amazon Prime

Per fare ciò basta sfilacciare per bene il tabacco, rollare in maniera uniforme impedendo la formazione di “grumi” di tabacco, e una volta terminata la sigaretta basta giocarci girandola tra le dita per far ammorbidire il tabacco. Dopo questa operazione sicuramente il filtro scenderà un pochino, basterà quindi “picchiare” l’estremità del filtro in posizione verticale su una superficie dura, o anche sul palmo della mano. E’ sempre bene spingere il filtro in corrispondenza del bordo della cartina, se esce fuori la sigaretta tirerà male.

Meglio se lontani dal vento e con le mani asciutte

Anche le condizioni ambientali influenzano il rollaggio. D’inverno con le basse temperature le mani si irrigidiscono e preparare una sigaretta talvolta può essere complicato. E’ necessario “riscaldare” un po’ le mani: tenerle un in tasca o sfregarle tra di loro sono operazioni sufficienti per riacquistare un po’ di sensibilità.

Il prodotto più venduto del mese su Amazon

Probabilmente l’operazione di rollaggio, soprattutto se a bandiera, sarà più faticosa ma per facilitarla basta cambiare la tecnica per adattarla alla situazione. Se di solito siamo abituati a girare la cartina tenendola dai lembi superiori, in questo caso dovremmo essere un po’ più decisi e lavorare proprio sul tabacco, pressandolo di più verso il centro e “forzando” con la pressione dei pollici affinché assuma una forma rotondeggiante. Il risultato probabilmente sarà grossolano ma applicando la giusta pressione nei punti strategici riusciremo a rollare la sigaretta con buoni risultati.

La stessa tecnica può essere usata anche dopo aver lavato le mani: infatti pur asciugando la pelle i pori restano umidi e impediscono un facile rollaggio. Se proprio non riuscite o non volete perdere tempo potete sempre fare affidamento alle tante macchinette automatiche per rollare.

Il prodotto più venduto del mese su Amazon

7 Commenti

  • Un grande aiuto soprattutto agli inizi è quello do stropicciare la cartina prima di rollare, si aggiunge texture e diventa più facile chiuderla… Concordo sul rollare a bandiera anche se ci vuole un po’di pratica prima di essere perfetti… Altro consiglio per pressare è scuotere la paglia finita come una bustina di zucchero (ovviamente funziona solo se c’è il filtro) 7-8 secondi sono più che sufficienti

  • eheh contento di esser stato utile :D anche io rollo sempre a bandiera per fumare meno carta possibile ma il fatto di leccare i pollici lo faccio raramente, solo in situazioni “estreme” ahah

  • Dopo aver lavato le mani io mi lecco più volte i pollici per poter rollare..Non è il massimo anche perchè si rischia di inumidire troppo la cartina e creare dei buchi.. In ogni caso io taglio sempre un pezzo di cartina (la parte opposta alla colla) oppure le rollo a bandiera che è anche scenico.. :) Ieri al “nero” ho affiancato un ottimo original vanila che non avrei mai preso se non avessi letto la recensione in questo blog, che dire.. Ottimo..

  • ahah sarebbe un’idea fantastica da realizzare :D purtroppo non credo sia fattibile ahah

  • Hai ragione dopo essermi lavato le mani mi viene complicato rollare ma è possibile che non sono in grado di creare cartine anti bagnato sarebbe fantastico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *