Vicino
Notizie

Divieto Sigaretta Elettronica: Annullato dal Decreto Istruzione

Divieto Sigaretta Elettronica: Annullato dal Decreto Istruzione

Il Nuovo Decreto Istruzione cancella la precedente Legge 51: niente più divieto per la sigarette elettronica

Sono ben lontani i tempi in cui si poteva fumare all’interno dei locali pubblici. Forse, i meno giovani se ne ricorderanno ancora: bar, pub, uffici, discoteche, cinema. Fino a qualche anno fa i fumatori non si dovevano preoccupare di doversi alzare per uscire all’aperto, magari al freddo o sotto la pioggia, pur di assecondare il proprio vizio. Nonostante sia un ex-fumatore, trovo giustissimi i divieti contro il fumo: non vedo perchè i non fumatori dovrebbero respirare il mio fumo passivo. Anzi, personalmente mi da fastidio fumare anche all’aria aperta se davanti ho qualcuno che non fuma. Ad ogni modo, adesso sarà ancora possibile fumare all’interno dei locali pubblici, senza più divieto per la sigaretta elettronica.

Il prodotto più venduto del mese su Amazon
Risparmi 2,00 EURPiù Venduto # 1
Borsello porta tabacco, cartine, filtri e accendino - Astuccio portatabacco di stoffa Maki
Borsello porta tabacco, cartine, filtri e accendino - Astuccio portatabacco di stoffa Maki
Leggero e facile da portare con sé in tasca, in borsa o nello zaino; È il regalo perfetto per gli amici che preferiscono le sigarette fai-da-te
15,99 EUR Amazon Prime

Fino a poco tempo fa si era creato un polverone gigantesco sulla sigaretta elettronica, che verteva soprattutto sul divieto e sulla regolamentazione e le modalità d’uso. Solo oggi sembra che le cose inizino a muoversi.

Il prodotto più venduto del mese su Amazon

Infatti il decreto “Istruzione” ha definitivamente cancellato la precedente legge 51 contenuta del decreto “Iva-Lavoro” risalente allo scorso giugno 2013, il quale proibiva l’uso della sigaretta elettronica all’interno dei luoghi pubblici. Ma oggi le cose sono cambiate: l’ufficialità è arrivata lo scorso 23 ottobre, a seguito dell’approvazione da parte dei deputati dell’emendamento 4.25 il quale ha dato pieno diritto ai fumatori elettronici di praticare la propria attività all’interno dei pubblici esercizi.
Le polemiche non si sono di certo fatte attendere; la tutela dei non fumatori resterebbe il nocciolo duro della questione, ma la bontà del nuovo emendamento è stata sottolineata dallo stesso Giancarlo Galan, presidente della commissione Cultura della Camera, come “la correzione di un eccesso di proibizione“.

Insomma, sappiamo tutti che fumare fa male e se vogliamo farlo siamo liberi di danneggiarci autonomamente, l’importante è non recare danno ai non fumatori ma soprattutto non recare fastidi, perciò al di la di qualsiasi legge bisognerebbe dare ascolto al buon senso e al rispetto civico.

Il prodotto più venduto del mese su Amazon

8 Commenti

  • Personalmente mi da più fastidio il fumo che esce da un forno di pizzeria o dalla piastra di qualche bancone, che non qualcuno che mi fumi intorno….

  • Onestamente, da fumatore, non posso definirmi totalmente d’ accordo: ci può stare il fumare con la sigaretta elettronica in locali come discoteche, però credo che nei ristoranti e nei cinema andrebbero comunque vietate, non so voi ma mentre sto mangiando trovo estremamente fastidioso avere gente attorno che fuma

    • Si in effetti, condivido questa posizione, però se si tratta di vapore alla fine che fastidio c’è?

      • Eh, non so spiegarti…è più che altro un qualcosa di “visivo” oltre che olfattivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *