Vicino
Notizie

Cannabis in Germania Verso la Legalizzazione

Cannabis in Germania Verso la Legalizzazione

Si ritorna a parlare di legalizzazione della cannabis in Germania dopo che è stato di recente presentato un piano, che punta a essere trasformato in proposta di legge, per legalizzare anche l’uso ricreativo e il possesso personale fino a 30 grammi. La vendita, rivolta solo a maggiorenni di 18 anni di età, sarà concessa solo in negozi autorizzati e forse nelle farmacie. Si tratterebbe di una svolta importante che potrebbe fare da traino anche ad altre realtà europee.

Il prodotto più venduto del mese su Amazon
Risparmi 2,00 EURPiù Venduto # 1
Borsello porta tabacco, cartine, filtri e accendino - Astuccio portatabacco di stoffa Maki
Borsello porta tabacco, cartine, filtri e accendino - Astuccio portatabacco di stoffa Maki
Leggero e facile da portare con sé in tasca, in borsa o nello zaino; È il regalo perfetto per gli amici che preferiscono le sigarette fai-da-te
15,99 EUR Amazon Prime

Legalizzare la cannabis in Germania per sopprimere il mercato nero

Molti sostengono che legalizzare la cannabis aiuterebbe l’economia oltre che ridurre il carico sul sistema giudiziario. Altri sono preoccupati che la legalizzazione aumenterebbe il consumo di cannabis e porterebbe ad altri problemi legati alla droga. Ma secondo il ministro della salute Karl LauterbachLa politica sulle droghe va cambiata” e il piano scritto da un’apposita commissione incaricata dal gabinetto di Olaf Scholz punta a colpire duramente il mercato nero.

La legalizzazione della cannabis in Germania, secondo Justus Haucap, economista tedesco professore e direttore del Düsseldorf Institute for Competition Economics, aprirebbe un mercato dal valore di 4,7 miliardi di euro dovuto al gettito fiscale aggiuntivo e al risparmio sui costi degli interventi delle forze dell’ordine.

Il prodotto più venduto del mese su Amazon

Quali sarebbero le conseguenze della legalizzazione 


Se venisse approvato dalla Commissione UE, superando le verifiche di tutti i punti, il piano si trasformerebbe in proposta di legge e votato quindi dal Parlamento. Le dirette conseguenze all’approvazione sarebbero una riduzione del carico sul sistema giudiziario, un aumento dei proventi fiscali per lo Stato e ovviamente un duro colpo al mercato nero.

Il piano prevede la depenalizzazione del possesso per uso personale fino a 30 grammi e la coltivazione domestica di 2 piante. La vendita sarà esclusiva di negozi appositamente autorizzati e farmacie, purché lontano dalle scuole.

Secondo alcuni però, la limitazione della vendita a queste due realtà spingerebbe il mercato nero verso le campagne, fuori dal contesto urbano.

Il prodotto più venduto del mese su Amazon

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *