Fame Chimica: Spiegazione del Fenomeno

Il prodotto più venduto del mese su Amazon
Più Venduto # 1
Borsello porta tabacco, cartine, filtri e accendino - Astuccio portatabacco di stoffa Maki
Borsello porta tabacco, cartine, filtri e accendino - Astuccio portatabacco di stoffa Maki
Leggero e facile da portare con sé in tasca, in borsa o nello zaino; È il regalo perfetto per gli amici che preferiscono le sigarette fai-da-te
17,99 EUR Amazon Prime

Cosa provoca la fame chimica e che cosa succede scientificamente parlando?

Fumare cannabis fa venire fame. Chiunque abbia provato ad assumere marijuana può confermarlo. Molti si potranno allora chiedere: ma quando e perché viene la così detta fame chimica?

A quanto pare, secondo alcuni studi sull’argomento, provare fame quando si fuma marijuana non è un effetto dovuto alla suggestione. Tale sensazione di fame “atavica” è reale e sembrerebbe avere un’origine ben specifica.

La fame chimica che l’assunzione di cannabis comporta, proviene dal Tetraidrocannabinolo (THC), uno dei principi attivi contenuti nella marijuana, che legandosi a una molecola presente nei neuroni del bulbo olfattivo (la parte del cervello che serve per ricevere gli stimoli dal naso) creerebbe un’amplificazione degli odori e del senso di appetito.

Il THC, secondo altri studi, non è solo la causa della fame chimica, ma sarebbe utile anche alla secrezione di grelina, l’ormone che stimola l’appetito. Questo potrebbe essere molto importante in campo oncologico: somministrare, infatti, il principio attivo ai malati di tumore che stanno affrontando un periodo di cura con chemioterapia potrebbe ridare loro il senso di appetenza che è tra i primi stimoli a venire meno quando si seguono terapie del genere.

Questo è quanto emerso dallo studio da Giovanni Marsicano e dalla sua equipe dell’università di Bordeaux attuato su un gruppo di topini, alcuni dotati dei ricettori di cui abbiamo parlato sopra, altri invece sprovvisti. Ovviamente solo quelli dotati di tali recettori hanno sviluppato un aumento delle capacità sensoriali.

Dunque avvertire un potente senso di fame chimica dopo aver fumato marijuana è assolutamente normale. Per placarla, portate sempre con voi qualcosa da sgranocchiare, ma soprattutto da bere. Ancora meglio se si tratta di frutta e verdura. Meglio evitare merendine e cibo spazzatura, ma soprattutto abbinare il tutto a della sana e benefica attività fisica.

Più Venduto # 1
Olio di CBD 30% 9000mg Cannabidiolo 30ml L'olio di CBD | Olio di Cannabis. Formulato con olio di...
  • 💧 Concentrazione di CBD: Olio di CBD 30%, ogni flacone contiene 9000mg di Cannabidiolo.
  • 🌱 Qualità del CBD: CBD di straordinaria qualità (>99,9%) estratto tramite etanolo,...
  • 👨‍🔬 Formulazione avanzata: olio di canapa, olio MCT (di cocco) e piperina....
Il prodotto più venduto del mese su Amazon
Più Venduto # 1
HIBRON Porta tabacco Borsello in vera pelle (58105 Grigio)
HIBRON Porta tabacco Borsello in vera pelle (58105 Grigio)
Dimensioni: il portasigarette arrotolato misura 16,4 x 8,6 x 2,6 cm.; Il distributore di carta è ideale e compatibile con diversi formati di carta fumatori.
Pubblicità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *