Test Salivari Cannabis in Minnesota

Il prodotto più venduto del mese su Amazon
Più Venduto # 1
Borsello porta tabacco, cartine, filtri e accendino - Astuccio portatabacco di stoffa Maki
Borsello porta tabacco, cartine, filtri e accendino - Astuccio portatabacco di stoffa Maki
Leggero e facile da portare con sé in tasca, in borsa o nello zaino; È il regalo perfetto per gli amici che preferiscono le sigarette fai-da-te
17,99 EUR Amazon Prime

L’Ufficio Sicurezza Stradale del Minnesota (OTS) ha annunciato un progetto pilota per introdurre un test salivari per il rilevamento di cannabis come prova dell’alterazione delle capacità dei conducenti.

Secondo il Direttore dell’OTS Mike Hanson, il test è progettato per identificare un’alterazione recente. “Non stiamo cercando di individuare qualcuno che ha consumato 10 o 14 giorni fa. Stiamo cercando qualcuno che ha fatto uso nelle ultime paio di ore“, ha spiegato Hanson.

Il test salivare rileverà un totale di sei sostanze, inclusi la cannabis e gli oppioidi, tramite l’uso sia del Sistema di Test Mobile SoToxa sia del Dräger DrugTest 5000. Entrambi gli apparecchi sono stati già precedentemente sperimentati in altri stati.

I 320 Valutatori del Riconoscimento di Droghe (DREs) dello stato, che sono stati formati per identificare i segni dell’alterazione dovuta a sostanze diverse dall’alcol, riceveranno dispositivi per la saliva per testare il programma. La maggior parte dei DREs sono ufficiali delle forze dell’ordine locali, ma un terzo sono pattuglie statali. “Otterremo un campionamento significativo non solo nelle aree metropolitane, ma anche nelle zone più ampie del Minnesota per avere un’idea di quanto la guida sotto l’influenza di droghe sia diffusa sulle nostre strade“, ha continuato Hanson.

In pratica, se un agente sospetta che un conducente sia alterato, chiederà di eseguire dei test di sobrietà sul campo, seguiti da un tampone orale, se il conducente dà il consenso. “Il tampone viene poi inserito in una cartuccia, che a sua volta viene inserita nell’apparecchio. Circa cinque minuti dopo, si otterrà il risultato“, ha detto Hanson. Un servizio giornalistico di Fox 9 ha spiegato che gli individui non verranno arrestati né avranno la loro patente revocata durante la partecipazione al programma.

Il programma sperimentale aiuterà il dipartimento a raccogliere dati usando partecipanti che forniscono volontariamente campioni di saliva. L’obiettivo è identificare la presenza di una delle sei sostanze, non i livelli variabili di una sostanza nel corpo di una persona. “Se hai Delta 9 nel sistema, questo indica all’agente l’uso recente e questo è molto probabilmente la causa della loro alterazione, o parte dell’alterazione se stanno assumendo altre sostanze in combinazione con la cannabis“, ha detto Hanson.

L’obiettivo è che l’OTS raccolga dati e li sottoponga al Legislativo del Minnesota nell’autunno del 2024, con l’intento di chiedere ai legislatori di aggiornare la legge statale per permettere l’utilizzo dei dispositivi da parte delle forze dell’ordine per arrestare i conducenti alterati.

Nel Michigan nel 2017, è stato avviato un programma pilota simile chiamato Oral Fluid Roadside Analysis con l’uso di un dispositivo denominato Alere DDS2, che verifica la presenza di anfetamine, benzodiazepine, cannabis, cocaina, metanfetamina e oppioidi. Tra il 2019-2020, è stata lanciata la Fase II del programma. Test salivari simili sono stati implementati anche in Alabama e Kansas.

Dopo la legalizzazione dell’uso della cannabis da parte di adulti in Canada nel 2018, il paese ha modificato le sue leggi per permettere l’uso dei test salivari a bordo strada con il Dräger DrugTest 5000. Nel 2019, il governo canadese ha approvato l’uso del Sistema di Test Mobile SoToxa per le forze dell’ordine.

Il Parlamento Vittoriano in Australia ha recentemente approvato un disegno di legge per affrontare e implementare un trial sulla guida e la cannabis medica nell’ottobre 2023. “Questo disegno di legge ci consentirà di realizzare un trial di ricerca all’avanguardia sulla cannabis medica e la guida, arricchendo la nostra comprensione di come la cannabis influenzi il comportamento di guida e informando le future riforme“, ha detto il ministro della sicurezza stradale Melissa Horne.

Victoria è stata la prima provincia australiana a legalizzare la cannabis medica sei anni fa. “In realtà i pazienti continuano ad aspettare. La cannabis medicinale viene prescritta dal 2016, è un lungo periodo di attesa per i pazienti per una risoluzione“, ha detto il parlamentare australiano Rachel Payne. “Un paziente che usa cannabis medica dovrebbe essere trattato come ogni altro paziente a cui viene prescritto un farmaco da un medico che fornisce anche consigli adeguati su quando il paziente può guidare in sicurezza“.

Tuttavia, sorgono dubbi riguardo l’efficacia di questi test salivari antidroga stradali. Nel 2019, un avvocato di Vancouver ha scoperto che il Dräger DrugTest 5000 non è un metodo affidabile per determinare l’intossicazione, affermando che produceva falsi positivi per persone che avevano consumato solamente CBD. “Abbiamo scoperto che c’era un periodo di ritenzione di mezz’ora. Era ancora rintracciabile nella bocca anche se non persistevano effetti nell’organismo“, ha dichiarato l’avvocato Kyla Lee.

Altre lamentele riguardavano il fatto che l’apparecchio non funzionava correttamente in condizioni di freddo. “Abbiamo bisogno di investire di più in questo paese nella ricerca di un dispositivo in grado di distinguere tra ciò che rende una persona incapace di guidare e ciò che è semplicemente presente nel suo sistema“, ha spiegato Lee.

Nel settembre di quest’anno, un articolo pubblicato sul sito web del Consiglio Americano per la Scienza e la Salute ha chiarito come questi test antidroga non siano ancora all’altezza. Uno studio recente condotto da ricercatori presso l’Università della California, San Diego, ha determinato che i test salivali stradali in teoria sono utili, ma non accurati. “Un tribunale ha concluso che ‘non esiste ancora un consenso scientifico su se, e in tal caso, in che misura, questi tipi di test siano indicativi di intossicazione da marijuana‘”, hanno scritto i ricercatori.

Il prodotto più venduto del mese su Amazon
Più Venduto # 1
HIBRON Porta tabacco Borsello in vera pelle (58105 Grigio)
HIBRON Porta tabacco Borsello in vera pelle (58105 Grigio)
Dimensioni: il portasigarette arrotolato misura 16,4 x 8,6 x 2,6 cm.; Il distributore di carta è ideale e compatibile con diversi formati di carta fumatori.
Pubblicità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *