Vicino
Notizie

Veterani degli USA si recano in Messico per Trattamenti Psichedelici

Veterani degli USA si recano in Messico per Trattamenti Psichedelici

Un recente servizio di CBS News ha messo in luce questa tendenza, osservando che poiché “molti veterani con disturbo da stress post-traumatico (PTSD) sono disperati per guarire, un numero crescente si rivolge a trattamenti con sostegno psichedelico in Messico utilizzando sostanze che il governo per cui hanno combattuto considera illegali“.

Il prodotto più venduto del mese su Amazon
Più Venduto # 1
Aps 576 Set di 3 posacenere in melamina nera, Ø 8 x 3 cm
Aps 576 Set di 3 posacenere in melamina nera, Ø 8 x 3 cm
Uso: questo posacenere in melamina fa scomparire la cenere con stile.; Materiale: la melamina è il materiale di base per questi eleganti posacenere.
6,99 EUR Amazon Prime

Mentre assistevo al crescente numero dei miei compagni di squadra… più veterani che iniziavano a togliersi la vita, ho capito che quella era un’opzione” ha detto Herb Daniels, ex membro delle Forze Speciali, a CBS.

Dopo essere andato in pensione dall’esercito, Daniels ha detto di essersi scontrato con un’oscurità profonda che iniziò a inghiottirlo, che alla fine portò a molteplici tentativi di suicidio.

Alla fine scoprì VETS (Veterans Exploring Treatment Solutions), un’organizzazione no-profit che finanzia borse di studio per i veterani per andare in Messico per cure non legali negli Stati Uniti, secondo quanto riportato da CBS News.

L’organizzazione accompagna i veterani da San Diego al Messico per un ritiro psichedelico ogni settimana.

Daniels ha partecipato al suo primo ritiro l’anno scorso:

All’arrivo nel luogo del ritiro i veterani incontrarono un facilitatore locale, Juan Aguilar, che li guidò attraverso il processo. Aguilar iniziò concentrando l’attenzione sull’impostare le intenzioni e preparare i veterani al loro percorso. La seduta terapeutica iniziò con l’uso di fumo di mapacho per purificare lo spazio, seguito da una meditazione concentrata con il medicinale. Il punto centrale del trattamento comportava un’esperienza psichedelica breve ma intensa. Durante la sua seduta, Daniels attraversò un ventaglio di emozioni, visibilmente commosso mentre le lacrime gli scendevano sul viso. L’esperienza durò circa 10 minuti, e disse che sembrava ‘magica, come un nuovo inizio.’

Il mio cuore si è spalancato, e lì si è rivelato tanto dolore, tanta rabbia e non appena ho lasciato andare tutto, ho riacquistato consapevolezza di me stesso, e ho sentito il mio corpo rilassarsi completamente” Daniels ha raccontato alla rete.

Daniels e sua moglie ora si dedicano ad aiutare i veterani a ottenere l’assistenza di cui hanno bisogno – aiutandoli ad arrivare in Messico per il trattamento.

La storia evidenzia un aspetto significativo della spinta a rendere legali gli psichedelici negli Stati Uniti: i ricercatori sono sempre più convinti del loro potenziale come trattamento per la salute mentale, e sono particolarmente vulnerabili le popolazioni, inclusi i veterani di ritorno.

All’inizio di questo mese, il governatore del Massachusetts, Maura T. Healey, ha presentato una legislazione che include una proposta per valutare i benefici terapeutici degli psichedelici per i veterani.

Il prodotto più venduto del mese su Amazon

“I nostri veterani hanno sacrificato tanto per il nostro paese, e questa legislazione trasformativa rappresenta un passo importante verso la garanzia che il Massachusetts li sostenga in cambio,” ha dichiarato Healey. “Fin dal primo giorno, la nostra amministrazione si è impegnata a rivitalizzare i servizi per i veterani nel Massachusetts e a garantire che ciascuno di questi eroi riceva i benefici, le risorse e il supporto che si meritano.”

I gruppi di difesa dei veterani hanno applaudito al disegno di legge.

“Siamo grati al governatore Healey e al suo team per aver riconosciuto la necessità di restituire qualcosa agli eroi che hanno servito il nostro paese, sia in patria che all’estero,” ha detto Bill LeBeau, Addetto per i Veterani di Foreign Wars del Massachusetts. “Con questa legge, l’Amministrazione Healey-Driscoll dimostra un vero impegno nel realizzare risultati per i nostri veterani che saranno significativi e impattanti in tanti modi; invia anche un segnale che è necessario fare di più per sostenerli.”

L’azione più decisiva dovrà comunque arrivare da Washington, in quanto gli psichedelici rimangono proibiti dalla legge federale.

Un numero crescente di legislatori a Capitol Hill hanno pubblicamente appoggiato la legalizzazione degli psichedelici per il trattamento della salute mentale.

Durante l’estate, la rappresentante democratica per il 14° distretto di New York e il rappresentante repubblicano Dan Crenshaw per il 2° distretto del Texas hanno proposto un disegno di legge che invitava il Dipartimento della Difesa a condurre ricerche sugli psichedelici.

“Questa è davvero una coalizione insolita,” ha commentato Crenshaw dopo la presentazione della proposta, sottolineando la composizione ideologica dei promotori del disegno di legge.

L’appoggio più significativo potrebbe arrivare dalla Casa Bianca, e all’inizio di quest’anno ci sono stati segnali che il Presidente Joe Biden potrebbe realmente essere incline a considerare i trattamenti psichedelici.

Frank Biden, il fratello minore di Joe Biden, ha esplicitato questo concetto durante un’intervista nell’estate scorsa.

“Lui ha una mentalità molto aperta,” ha detto Frank Biden in un’intervista col presentatore radiofonico Michael Smerconish.

“Per dirla così, non voglio sbilanciarmi; sto parlando da fratello a fratello.” ha aggiunto. “La domanda è: il mondo, gli Stati Uniti sono pronti per questo? Secondo me, siamo sull’orlo di una coscienza che necessita di essere portata alla luce per risolvere molti dei problemi legati alla dipendenza e, altrettanto importante, per renderci conto che siamo tutti un unico popolo e che dobbiamo unirci.”

Il prodotto più venduto del mese su Amazon

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *