Repubblica Ceca Pubblica Nuove Normative per il Programma sulla Cannabis

Il prodotto più venduto del mese su Amazon
Più Venduto # 1
Borsello porta tabacco, cartine, filtri e accendino - Astuccio portatabacco di stoffa Maki
Borsello porta tabacco, cartine, filtri e accendino - Astuccio portatabacco di stoffa Maki
Leggero e facile da portare con sé in tasca, in borsa o nello zaino; È il regalo perfetto per gli amici che preferiscono le sigarette fai-da-te
17,99 EUR Amazon Prime

Il governo della Repubblica Ceca ha di recente diffuso il suo progetto di regolamento riguardante la coltivazione e il consumo di cannabis in data 10 gennaio, ma non si tratta della versione attesa.

Secondo Expats.cz, il Partito Pirata Ceco (un partito liberale entrato nel governo nel 2021 e sostenitore deciso della legalizzazione della cannabis) ha definito il nuovo disegno di legge come una “versione di compromesso”, ma ha anche affermato che proseguirà la negoziazione per includere altre questioni significative.

La proposta di legge prevede norme per la coltivazione legale, la gestione di club di cannabis, la vendita e l’esportazione autorizzate e la tassazione” ha riportato Expats.cz. “Stabilisce inoltre restrizioni sulla produzione e vendita, e propone la registrazione di consumatori, piccoli coltivatori e club di cannabis (locali o punti di incontro dove è permesso fumare liberamente marijuana).

Il Coordinatore Nazionale per la Politica sulla Droga, Jindřich Vobořil, ha condiviso con il notiziario le aspettative relative alla coltivazione. “Abbiamo concordato l’autocoltivazione di un numero limitato di piante. Ciò comporterà la depenalizzazione per gli adulti che coltivano una piccola quantità di cannabis per uso personale” ha detto Vobořil. Inoltre, ha affermato che questa versione non è stata ancora esaminata dal governo, quindi potrebbe eventualmente includere un’associazione di cannabis che permette agli iscritti di condividere i propri raccolti.

Attualmente la cannabis è depenalizzata nella Repubblica Ceca, ma il suo uso ricreativo è illegale” ha dichiarato Vobořil. “La Repubblica Ceca adotta una delle politiche più liberali in Europa riguardo la cannabis, con la possibilità per i cittadini cechi di coltivare fino a cinque piante di cannabis in casa per uso personale. L’utilizzo di marijuana a scopi medicinali è legale da 10 anni

Oltre ai Pirati Cechi, altre formazioni politiche come il KDU-ČSL (acronimo di Unione Cristiana e Democratica) si oppongono complessivamente alla cannabis, ma concordano comunque sulla necessità di regolamentarne la coltivazione. “Ci siamo da sempre espressi contro l’idea che la marijuana diventi parte del commercio al dettaglio e all’ingrosso, ma non vediamo il senso di perseguire inutilmente persone che coltivano qualche pianta per uso personale” ha dichiarato Jan Bartošek, Primo Vicepresidente del KDU-ČSL.

Alcuni legislatori come il Ministro dell’Agricoltura Marek Výborný temono che un aumento dell’accesso alla cannabis legale possa portare a un incremento delle spese governative in programmi di prevenzione e lotta alla dipendenza. Organizzazioni come Safe Cannabis Association, Czehemp, Legalizace.cz hanno mostrato sostegno per la bozza recente, soprattutto per l’eliminazione delle sanzioni per il possesso, ma hanno espresso la “mancanza fondamentale” di una stretta regolamentazione e un piano per affrontare i produttori illegali.

Un progetto per la regolamentazione della cannabis è in corso di sviluppo da ottobre 2022 ed è stato inizialmente presentato dal Partito Pirata. “Attraverso la tassazione, otterremo miliardi di corone all’anno ed eviteremo al contempo spese inutili per la repressione. In aggiunta, se riusciremo a lanciare un mercato regolamentato insieme a quello tedesco, ciò significherà enormi opportunità per la nostra economia nel settore dell’esportazione” ha scritto il Partito Pirata.

Nell’ Aprile 2023, il Gabinetto Ceco ha annunciato un iniziativa nazionale per risolvere la sua crisi delle dipendenze. Ha descritto un piano che dovrebbe protrarsi fino al 2025 includendo: l’istituzione di un mercato della cannabis legale e regolamentato, il cambiamento della corrente politica fiscale per introdurre 15 miliardi di corone l’anno e la creazione di un’agenzia per affrontare la prevenzione e il trattamento per chi soffre di dipendenze da alcol, tabacco, droghe e gioco d’azzardo.

Altresì nell’aprile, il governo ha proposto regolamenti quali consentire il consumo di cinque grammi al giorno e la coltivazione, richiedendo che i consumatori si registrino in un database, e stabilendo quote annuali per i coltivatori e i distributori.

Secondo i dati raccolti nel 2022 dal Centro Nazionale di Monitoraggio delle Droghe e della Tossicodipendenza ceco, più di 800.000 residenti nella Repubblica Ceca consumano cannabis e un terzo della popolazione ha ammesso di averne fatto uso in passato.

Nel marzo del 2023, Robert Veverka, il direttore responsabile della rivista ceca sulla cannabis Legalizace, è stato riconosciuto colpevole di “incitamento all’abuso di sostanze stupefacenti” e di “diffusione della tossicodipendenza attraverso la sua rivista”. La pubblicazione includeva informazioni su come coltivare ed elaborare il fiore della cannabis, tra le altre cose, e occasionalmente allegava pacchetti di semi. In un’intervista esclusiva, Veverka ha esposto la sua reazione al verdetto: “Mi sento marchiato, danneggiato e personalmente disgustato. Purtroppo, il verdetto dà credibilità all’accusa, la quale riflette un’ignoranza della legislazione sulla cannabis e si fonda su una visione repressiva generale, secondo cui qualsiasi informazione positiva riguardo la cannabis è inaccettabile per le autorità,” ha confidato a Cannabis Therapy. “Inoltre, secondo i miei tre anni di processo e la sentenza del tribunale, persino la pubblicazione risulta un’attività illegale.”

La Repubblica Ceca è una nazione senza sbocco al mare situata in Europa, circondata da Germania, Austria, Slovacchia e Polonia. In particolare, la Germania sta procedendo lentamente con la stesura dei propri regolamenti sulla cannabis, che potrebbero essere introdotti già nell’aprile del 2024. Intanto, l’Austria non ha in programma regolamenti sull’uso della cannabis ad uso ricreativo, ma ne consente quello medico. Lo stesso vale per la Polonia, che non permette l’uso ricreativo di cannabis ma autorizza il suo impiego medico. In Slovacchia sono illegali sia l’uso medico sia quello ricreativo della cannabis, sebbene sia permessa una coltivazione limitata per soli scopi di ricerca. Un rapporto pubblicato nel giugno 2023 dal Centro Europeo di Monitoraggio per le Droghe e la Tossicodipendenza ha affermato che la cannabis è la “droga illecita più consumata in Europa”.

Il prodotto più venduto del mese su Amazon
Più Venduto # 1
HIBRON Porta tabacco Borsello in vera pelle (58105 Grigio)
HIBRON Porta tabacco Borsello in vera pelle (58105 Grigio)
Dimensioni: il portasigarette arrotolato misura 16,4 x 8,6 x 2,6 cm.; Il distributore di carta è ideale e compatibile con diversi formati di carta fumatori.
Pubblicità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *